Il ruolo di abbigliamento Patch in Controcultura

Le patch ricamate non erano sempre alla moda. Per centinaia di anni, sono stati indossati solo per usi pratici come la copertura di buchi in abbigliamento rosa e l’etichettatura di persone in uniforme. Ma da diversi decenni, sono venuti a simboleggiare molte cose diverse a molte persone diverse.

Cerchi patch vintage su eBay e vedrai che queste minuscole icone di moda non solo sono state mantenute, ma c’è ancora una domanda per loro. Se si torna attraverso la storia della moda, vedrai che l’inizio dell’impatto duraturo delle patch nel mondo della moda è partito da tante tendenze – nelle strade.

All’inizio degli anni Sessanta, una controrivoluzione dei giovani ha inondato le strade per protestare contro la guerra del Vietnam. Stavano recitando la poesia battuta e formando una rivolta intellettuale per affrontare e sradicare sistemi secolari di un’America tradizionale. Ma alla metà degli anni ’60, una nuova controcultura sorse, armata di fiori, patch, fasce e segni di pace. Hippies, stavano protestando contro le proteste. Incoraggiano la natura, l’amore e l’empatia e fanno le tradizioni della classe media occidentale per formare le proprie comunità idealiste.

LE SETTE

Mentre gli hippies erano focalizzati meno sul mainstream e più contro la corrente, il loro movimento ha influenzato le tendenze in tutto il mondo. Tuttavia non intenzionale, il loro movimento non era solo di moralità, ma di moda. Abbandonarono vestiti su misura e cortese abbigliamento di buon gusto e definirono la loro posizione mantenendo le cose scorrevoli e naturali in lunghi abiti, jeans dannati e indossando i capelli naturali. L’abbigliamento degli anni settanta è sicuramente una rinascita sulle piste, ma l’aspetto è radicato in pezzi molto più squallido che elegante.

Gli hippies indossavano l’abbigliamento militare di sopravvivenza, le camicie di seconda mano e iniziarono a riparare e adornare i loro sguardi con nessuno altro che patch di abbigliamento. Stampati o ricamati, sfrontati o satirici, le loro patch radicali sembravano fresche e mostravano le icone del loro movimento.

GLI ANNI OTTANTA

PENSIAMO CHE HANNO UN NUOVO SEGNO, I PATTINI RIEMPONO LO STESSO RUOLO IN MODO CONTROCULTURA – UNA BARCA DI IDENTITÀ, PERSONALITA ‘E ANCHE SOLIDARIETE.

Ben alla fine degli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80 la controcultura statunitense continua a piegarsi e trasformarsi in quello che è diventato il movimento punk. Le persone sono state fatte usando la pace e l’amore per risolvere i loro problemi, e avevano preso in rabbia e picchi. Lo spirito contagioso dell’anarchia si è sparso anche attraverso lo stagno per creare un marchio speciale di punk britannico con Vivienne Westwood al timone di anti-moda. Invece di toppe ricamate con segni di pace e fiori, i punk di strada hanno indossato patch di tessuto delle loro bande preferite e dei mantra sulle spalle o sulle spalle.

Le loro patch erano approssimativamente cucite o fissate sulla giacca di cuoio e su giubbotti in denim strappati, e anche se avevano un nuovo aspetto, le patch avevano lo stesso ruolo nella controtubblica, un badge di identità, personalità e persino solidarietà.

GIORNO MODERNO

Le patch hanno attraversato più guerre e cause sociali, portando una voce più forte alla moda personale della gente. Ma non hanno più bisogno di una causa speciale per essere rilevanti. Dalle vendemmie offbeat trovano le piste di corrente, sono sempre state ripristinate, adattate e ripristinate.

Proprio l’anno scorso, la pista accessori di Marc Jacobs è stata impreziosita da straordinarie toppe ricamate personalizzate su borse e culottes in denim. Anche Gucci ha presentato una linea di pre-caduta del 2016, caratterizzata da pezzi prefabbricati e frammentari, che sembrano essere di un tempo di Wes Anderson. Giacche, pantaloni e borse ispirate all’annata, tutte decorate con patch ricamate. Il direttore creativo del marchio Alessandro Michele ha dichiarato la linea di abbigliamento: “La mia idea di ciò che l’uomo e la donna di Gucci sono l’idea che vedo in quello che era in passato e che dovrebbe essere rivitalizzata ancora una volta. La loro identità dovrebbe essere trovata nelle strade. È qui che succede tutto. “

E per le strade, le patch continuano ad essere un impulso non solo sui climi sociali e politici, ma la moda e l’identità personali. Porti le tue patch con orgoglio e unisciti ai ranghi della storia della moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *